Troppa tv rende i bambini aggressivi
Feb201326

Ragazzi aggressivi, bulli e prepotenti, che dimostrano dentro e fuori casa comportamenti antisociali: a quanto pare una delle cause di simili comportamenti potrebbe crearsi davanti alla tv. Pediatrics ha pubblicato uno studio diretto da Bob Hancox dell’Università di Otago (Nuova Zelanda), il quale ha condotto una ricerca su circa 1000 bambini e adolescenti – di eta’ compresa tra i 5 e i 15 anni seguiti nell’arco del loro sviluppo – da cui è emerso che, per ogni ora di televisione in più vista tardi la sera da bambini e adolescenti, cresce del 30% il rischio di avere guai con la giustizia nella prima età adulta. Questo studio inoltre è il primo a dimostrare in modo concreto il forte legame tra la visione della tv e comportamenti antisociali e tendenti all’aggressività, indipendentemente da altri fattori come l’estrazione socioculturale dei genitori.
Un altro lavoro, pubblicato sempre su Pediatrics e firmato da Dimitri Christakis, docente di pediatria della University of Washington, mostra invece che, sensibilizzando i genitori a seguire i propri figli che guardano la TV e a scegliere per loro programmi didattici e che mostrano contenuti positivi, nel giro di alcuni mesi i bambini risultano meno aggressivi dei loro coetanei che, nello stesso arco di ore davanti allo teleschermo, gestiscono autonomamente la scelta dei programmi. A tal proposito, l’Accademia Americana di Pediatria raccomanda ai genitori di limitare l’uso della tv per i propri figli a non più di una o due ore al giorno.

[Fonte: Ansa.it – Foto by hoyasmeg on Flickr.com]