Marsupilami: dal fumetto al cinema il passo è breve
Mar201328

Ingredienti: fiaba, satira, il grottesco, il demenziale, il visto e l’inedito. Questi e altri ancora sono gli elementi che troverete nel nuovo film animato franco-belga Marsupilami, in uscita oggi al cinema. Gli amanti dei fumetti sapranno che Marsupilami è stato creato dallo sceneggiatore belga André Franquin nel 1952 in un’avventura pubblicata dal settimanale Spirou, per la storica serie Spirou et Fantasio. Nel 1993 la Walt Disney Television ha trasposto il fumetto in una serie animata. Una seconda serie, indipendente dalla prima, è stata prodotta in Francia dal 2000 al 2010.
Ecco la trama: il giornalista Dan Geraldo è arrivato nelle selvagge terre della Palombia per inseguire un clamoroso scoop quando si ritrova di fronte a una situazione che non aveva mai osato immaginare. Grazie all’intraprendente guida locale Pablito, è infatti coinvolto in una spettacolare avventura che lo spinge fino al cospetto del marsupilami, una mitica e dispettosa creatura dalla lunga coda mai avvistata prima. Cercare di dimostrare la sua esistenza al mondo intero non sarà però un gioco da ragazzi.
André Chabat sceneggiatore-regista-attore e produttore fa rivivere il fumetto sul grande schermo cinematografico, regalando a grandi e piccini un’avventura onirica e incredibilmente colorata, dove la fantasia resta intatta e addirittura più forte della realtà.
Un film che somiglia a un cartone, un cartone che ha le fattezze di un film, Marsupilami è questo e tanto altro ancora, è una vera e propria riflessione sulla società, riflessione lanciata tra le righe eppure tangibile. Un film che metterà d’accordo tutta la famiglia e regalerà quasi due ore di animazione semplice ed essenziale eppure di cui si sentiva il bisogno.
Curiosi? Date un’occhiata al trailer qui sotto!

[Fonte: Mymovies.it]