Lo sport aiuta bambini e adolescenti e migliora la pagella
Mag201321

È risaputo ormai, tutti ne parlano: fare sport sin dalla tenera età, permetterà ai bambini di diventare futuri uomini e donne più sani e meno stressati. Lo sport è un toccasana per il corpo, oltre che per lo spirito, e migliora notevolmente le qualità intellettive dei più piccoli e degli adolescenti; la sana attività fisica è inoltre un momento di svago e ricreazione che permette di sfogarsi e di “buttare fuori” la tensione. I dati dell’Osservatorio della Società Italiana di Pediatria, che si è riunita a convegno a Bologna, spiegano quanto importante sia lo sport addirittura per un miglior rendimento scolastico: il 56,5% degli adolescenti che fa sport va meglio a scuola rispetto ai sedentari, che sono il 40,3%. Giovanni Corsello, presidente della Società Italiana di Pediatria, afferma: “Un adolescente tra i 13 e i 14 anni dovrebbe praticare almeno un‘ora al giorno di attività fisico-sportiva, che non significa necessariamente attività agonistica, ma può essere anche solo correre in un parco. Un’esigenza connaturata alla specifica fase di sviluppo, ma che oggi diventa ancora più necessaria considerando sia lo stile di vita troppo sedentario dei nostri ragazzi, sia le abitudini alimentari spesso non corrette e sbilanciate in eccesso”.
L’attività fisica, svolta nell’orario extra scolastico per almeno due ore alla settimana, sfocia in una corretta alimentazione scelta e voluta proprio dai giovani sportivi: il 63% di loro afferma di fare sempre colazione, uno dei pasti fondamentali della giornata, inoltre fare sport allontana l’esigenza di sottoporsi a diete. Maurizio Tucci, curatore delle indagini della Società italiana di Pediatria e presidente dell’Associazione Laboratorio Adolescenza spiega: “Se c’è un’area di attività alla quale lo sport sottrae tempo agli adolescenti, è quella di Internet e della televisione, il che rappresenta un ulteriore elemento positivo, considerando le conseguenze che, specie a quell’età, un utilizzo eccessivo di questi mezzi può provocare”.

[Fonte: Lastampa.it – Foto by Picture Youth on Flickr.com]