La fiera del libro per ragazzi torna a Bologna
Mar201322

La longeva kermesse che coniuga letture, incontri, progetti e meeting compie quest’anno 50 anni e sembra non sentirli. Come consuetudine, il capoluogo emiliano si trasforma in cornice perfetta per uno degli eventi più importanti dedicati ai ragazzi. Un’edizione speciale, dal 25 al 28 marzo, con 1.200 espositori e oltre 70 Paesi presenti, un’edizione ricca di iniziative in fiera e in città.
Era il 4 aprile 1964 quando a Palazzo Re Enzo si inaugurò la prima edizione della manifestazione, considerata il più importante appuntamento internazionale per i professionisti dell’editoria per ragazzi. Solo due anni più tardi, la Fiera comprese di avere tutte le carte in regola per istituire un Premio grafico, seguito già nel 1967 dalla creazione della Mostra Illustratori. Oggi la manifestazione si presenta sempre fresca e ricca di nuovi spunti e con un occhio sempre attento all’evolversi della lettura, della letterature e soprattutto delle modalità di fruizione che anno dopo anno si moltiplicano, ovviamente ci stiamo riferendo alla rivoluzione digitale che ogni giorno ci accompagna in tutti gli aspetti della nostra vita.
Con la collaborazione del Comune e dell’Università di Bologna, dell’Associazione Italiana degli Editori, della Svezia, Paese Ospite d’Onore di questa edizione, la Fiera del libro per ragazzi anche quest’anno ha tante sorprese da regalare al suo pubblico: la più importante sarà senza ombra di dubbio il conferimento della laurea ad honorem in Pedagogia al grande scrittore francese Daniel Pennac, autore del leggendario Signor Malaussene.
Per conoscere tutto il ricco programma della manifestazione di editoria bolognese, cliccate sul sito ufficiale di Bologna Children’s Book Fair.

[Fonte: Diariodelweb.it]