Bambini da soli in treno: “Italo Junior” offre un servizio per i bambini che viaggeranno senza genitori
Mar201305

Un viaggio in treno senza mamma e papà. Sarà possibile dal 15 marzo sui treni Ntv. Si chiama Italo Junior ed è un servizio concepito per i minori che non possono essere accompagnati da adulti, i quali saranno seguiti da una hostess che viaggerà insieme ai bambini, controllandoli e un kit di giochi renderà ancora più piacevole la loro esperienza di viaggio. Ntv consente ai genitori che hanno necessità di far viaggiare i bambini da soli di affidare i figli alla sicurezza e all’assistenza del personale, che vigilerà su di loro fino alla consegna concordata alla persona autorizzata nella stazione di arrivo.  
Italo Junior è prenotabile su tutti i treni in partenza dopo le 8 e in arrivo entro le 20. I minori saranno ospitati in Club, l’ambiente più esclusivo e riservato di Italo, in cui sarà sempre presente una hostess o uno steward dedicato che assicurerà assistenza ai bambini.
Il minore porterà con sé un badge identificativo contenente i documenti relativi al viaggio e, all’arrivo in stazione, il personale di bordo di Italo affiderà il bambino alla persona in precedenza indicata dal genitore. A disposizione durante il viaggio, un album da colorare, un portachiavi ricordo, oltre al kit di riconoscimento Italo Junior con spilletta a forma di leprotto.  
Il servizio sarà in vendita a partire dal 15 marzo solo attraverso il Contact center Pronto Italo (06.07.08), fino a 7 giorni di anticipo rispetto alla data di partenza programmata.
Il costo del servizio include il prezzo del biglietto in ambiente Club – al quale è sempre riconosciuto, per i piccoli ospiti, un risparmio del 25% sull’offerta Base e del 50% sulla Economy – e il servizio di accompagnamento, che varia a seconda della lunghezza del viaggio: € 30 per la mono-tratta (esempio, Roma-Napoli) e € 60 per gli altri collegamenti (esempio, Milano-Roma). In questo modo, una Milano-Roma con offerta Economy costerà € 119 e una Roma-Napoli € 60.
Il servizio Italo Junior parte con una prima fase sperimentale: su ogni treno, per il primo mese sarà possibile far viaggiare un solo minore non accompagnato.